Abile Labile, il nuovo album dei Guignol

Nei miei personali giudizi di valori, quando una band amica da alla luce un nuovo disco è sempre qualcosa di bello. Quando poi alla realizzazione dello stesso disco c’è pure un mio piccolo contributo, beh allora diventa una festa!

Abile Labile

Abile Labile

Nel mese di febbraio uscirà al pubblico Abile Labile, l’ultimo lavoro dei Guignol, la band capitanata dal leader Pier Adduce con Paolo Libutti al basso, Raffaele Renne alla chitarra elettrica ed Enrico Berton alla batteria.

Il disco esce per Atelier Sonique dell’amico Fabio Bonfante mentre della promozione se ne occupa Macramé Trame Comunicative.

Io ho già avuto modo di ascoltarlo e ve lo raccomando; soprattutto se siete alla ricerca di qualcosa non scontato, banale e così via.

11 tracce che disegnano un quadro a tinte cupe ma traboccanti di umanità; suoni ora crudi ora raffinati si miscelano in atmosfere ricche di suggestioni, dove poco o nulla sembra essere lasciato al caso.

Io me lo metto in macchina e viaggio spedito verso le mie mete, al ritmo di Abile Labile.

Un bel lavoro suonato bene e curato tecnicamente da Giovanni Calella (già al lavoro con Adam Carpet, Georgeanna Kalweit and the Spokes, Alessandro Grazian, nonché già sporadicamente on stage insieme ai Guignol nel tour di Ore piccole).

E mi garba di parecchio (per dirla alla toscana) ascoltare il mio sax che trova un suo spazio naturale nel brano La coscienza di Ivano; una presenza urbana, semplice ma caratterizzante.

Ecco insomma, un bel disco, da ascoltare ovunque; e naturalmente non mancate alle presentazioni che Pier e soci stanno organizzando un po’ lungo tutto lo stivale.

Per gli amici milanesi poi c’è una data che mi sento di spingere su tutte: il 15 aprile allo Spazio Ligera, ci sarà una seratona dove i Guignol saranno affiancati dalla Giubbonsky Band, che continua il suo lungo Vera la prima on the road

Insomma patti chiari e amicizia lunga: comprate il disco e venite in Ligera il 15 Aprile; lì ci trovate anche il mio di disco, chiaro??

Advertisements

About Giubbonsky

Cantastorie dei nostri giorni
This entry was posted in Giubbo Says and tagged , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s